Torna alla navigazione interna


Assunzione Responsabilità

AVVERTENZA

Accettando di proseguire nella presente procedura di accreditamento all’IPA, verrà visualizzato il modulo on-line per la raccolta dei dati a tal fine necessari.

Pertanto:

  • sia la persona che accetta di proseguire per accedere al citato modulo on-line;
  • sia la persona che invia il citato modulo on-line,

con tale accettazione/invio dichiara che il soggetto richiedente l’accreditamento all’IPA rientra in una delle seguenti categorie soggettive:

  1. Pubbliche Amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165 e pertanto: tutte le Amministrazioni dello stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende ed Amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni, le Comunità Montane, e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, gli Istituti autonomi case popolari, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, le Amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale, l'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle Pubbliche Amministrazioni (ARAN) e le Agenzie di cui al decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 nonché, fino alla revisione organica della disciplina di settore, il CONI [articoli 47, comma 3 e 2, comma 2 del D.lgs. 7 marzo 2005, n. 82];
  2. Soggetti indicati a fini statistici dall'Istituto nazionale di statistica nell'elenco oggetto del comunicato del medesimo Istituto, pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana entro il 30 settembre di ogni anno, ai sensi dell'articolo 1, comma 2, della legge 31 dicembre 2009, n. 196 e/o autorità indipendenti;
  3. Gestori di pubblici servizi [art. 57-bis, comma 1, del D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82];
  4. Enti nazionali di previdenza e assistenza sociale inseriti nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione, come individuati dall'Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) ai sensi dell'art. 1, comma 5, della legge 30 dicembre 2004, n. 311[comma 2, art. 6 del Decreto ministeriale 3 aprile 2013, n. 55 del MEF].

Conseguentemente:

  • sia la persona che accetta di proseguire per accedere al citato modulo on-line;
  • sia la persona che invia il citato modulo on-line,

consapevole delle conseguenze, anche penali, applicabili - ai sensi della normativa vigente in materia - in caso di rilascio di dichiarazioni mendaci, si assume ogni responsabilità circa la veridicità di quanto dichiarato con detti accettazione/invio.

Torna alla navigazione interna